Cala il Premio Assicurativo del 14%, crollano le vendite durante le restrizioni imposte dal governo per l’emergenza Covid-19, la mobilità è praticamente bloccata. L’industria motociclistica è praticamente ferma,cosi come il settore assicurativo paga amaramente la situazione di estrema difficoltà in cui si trova il Paese. Una serie di fattori che si sono riversati anche nell’ambito dell’acquisto della polizza online , soprattutto nel settore moto.

L’inverno che non finisce: Cala il Premio Assicurativo

Nonostante la primavera sia ormai entrata nelle nostre città con le temperature piacevoli, il Covid-19 ha costretto i motociclisti a non usare le moto. Infatti le due ruote ,cosi come le quattro, si utilizzano solo per motivi di necessità assoluta o lavorativi. Tutto in un periodo, in cui la maggior parte dei motociclisti riattivano la propria polizza dopo il lungo inverno. Inverno che a quanto pare non terminerà ancora.

Le statistiche

Nonostante la crescita registrata sulle vendite di febbraio nelle polizze Rc Moto, nel mese di marzo e in questo inizio aprile si è registrato un calo del 65% sul rinnovo e acquisto. Numeri purtroppo destinati a diventare ancora più pesanti vista la situazione in cui riversa il paese.

Premio in calo netto

Cala il Premio Assicurativo auto e moto. La riduzione dei premi assicurativi è dell’15,6%. Le regioni maggiormente interessate sono la Puglia, con -23,4%, Lombardia al -20,1% e Liguria. In controtendenza invece Valle d’Aosta, con il +2,7% e Abruzzo, dove il costo cresce del 14,6%.

La situazione

La situazione appare veramente critica , è possibile bloccare la propria polizza , nel caso in cui non si stia utilizzando il veicolo. Quest’ultimo deve essere custodito in un ambiente sicuro, per poter utilizzare il blocco. Per poter richiedere il blocco è necessario contattare la propria compagnia assicurativa ,via email o attraverso il numero verde ed eseguire le indicazioni. Nel caso in cui si possiedono i requisti la polizza verrà bloccata.

Articoli simili


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *