Tutto sulle Polizze miste: “è un contratto di assicurazione sulla vita che garantisce il pagamento di un capitale o di una rendita ,se l’assicurato è in vita alla scadenza prestabilita e, al tempo stesso, il pagamento di un capitale al beneficiario in caso di decesso dell’assicurato nel corso della durata contrattuale”. Cit. Ania

Per comprendere al meglio le polizze miste, bisogna comprendere le polizze caso morte. Le  polizze sulla morte, in caso di decesso del contraente, prevedono il pagamento di un determinato importo ai beneficiari. Se il contraente, fortunatamente, alla scadenza del contratto è ancora in vita, però, i premi versati sono persi. Le polizze miste,  prevedono che se il contraente è in vita, riceve almeno quanto ha versato più eventuali interessi maturati.

Polizze miste : l’evoluzione

Le polizze miste si sono evolute in formule di previdenza integrativa, ovvero polizze vita. Queste ultime prevedono il pagamento di un capitale o di una rendita se l’assicurato è in vita al momento della data pattuita. Per questo, possono venire utilizzate anche come formule di accantonamento-risparmio per integrare, un domani, la propria pensione.

Le polizze miste coniugano i benefici del caso morte con quelli del caso vita. In pratica, il contraente si impegni a versare un importo in euro. Se dovesse decedere entro il termine del contratto, la compagnia verserà quanto pattuito, alla famiglia o a chiunque avesse indicato come beneficiario. Se resta in vita, riceve quanto versato più gli interessi, che può decidere di percepire tutti insieme, come capitale, o mensilmente come rendita. In entrambi i casi, si tratta di un reddito che può essere usato a fini previdenziali, come pensione complementare. Se invece il contraente dovesse morire, la sua famiglia sarà coperta e riceverà un certo ammontare.

Come funzionano

Tutti gli aspetti delle polizze miste vengono regolati e stabiliti nel contratto di assicurazione tra la compagnia e il contraente. Nel contratto viene fissato il premio, la durata, l’ammontare dei massimali erogabile al verificarsi di uno degli eventi previsti in polizza. Con le polizze miste, il premio versato è composto da: una quota destinata alla componente risparmio, e un’altra quota destinata alla copertura di garanzie complementari. In caso di sopravvivenza dell’assicurato, al termine previsto in polizza, la compagnia si impegna a liquidare l’importo maturato. Sono due le modalità di liquidazione:

  • rendita vitalizia;
  • capitale intero alla scadenza della polizza.

In caso di morte i beneficiari possono ricevere la somma di denaro sotto forma di capitale liquidato in un’unica soluzione, o, in alcuni casi e a seguito di specifica richiesta, sotto forma di rendita.

Polizze miste: Vantaggi

Le polizze miste consentono di soddisfare contemporaneamente due esigenze: maturare un capitale da utilizzare come pensione integrativa o per avere un capitale extra. Possono essere utilizzate per sostenere spese extra, proteggere la propria famiglia in caso di decesso, infortunio o malattia. Le polizze miste possono essere una risposta per chi ha tutte queste esigenze.  Come sempre, però, non c’è una soluzione uguale per tutti. Sempre consigliato chiedere consulenza assicurativa di professionisti che possano analizzare le reali esigenze, e, sulla base delle aspettative, indicare la formula assicurativa più adatta.

Calcola Preventivo


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *