Generali registrato utile importante negli ultimi 9 mesi. Crescita a 2,2 miliardi.

Generali registrato utile importante archiviando i primi nove mesi dell’anno con un utile netto in crescita a 2,2 miliardi (+16,6%). L’utile netto normalizzato, escludendo l’onere one-off di 188 milioni dell’operazione di liability management, si afferma a 1,8 miliardi (+6,2%). Risulta consolidata ulteriormente la posizione di capitale con un Preliminary Regulatory Solvency Ratio a 204%.

Il risultato operativo sale a 3,9 miliardi (+9,1%), grazie al contributo di tutti i rami di business. Si conferma ad eccellenti livelli la marginalità tecnica Danni con combined ratio a 92,5% (-0,3 p.p.), la redditività della nuova produzione Vita (NBM) a 4,28% (-0,25 p.p.).

In crescita del 4,3% i premi Danni, grazie allo sviluppo nei principali paesi di operatività. Nel Vita, la raccolta netta ammonta a oltre 10 miliardi (+24,5%) e le riserve tecniche sono in crescita a 363,3 miliardi (+5,8%). I premi lordi complessivi sono pari a 51,4 miliardi, in aumento del 3,2% grazie allo sviluppo di entrambi i segmenti.

Generali “ha conseguito ottimi risultati , grazie alla crescita di tutte le linee di business” – ha dichiarato il Group CFO, Cristiano Borean, commentando i risultati a fine settembre -. “Si confermano le performance tecniche, in particolare nel Danni, con un eccellente combined ratio ,con un’ulteriore crescita dei premi e nel Vita, grazie a una solida redditività della nuova produzione e a una raccolta netta in crescita, in un contesto caratterizzato dal perdurare dei bassi tassi di interesse, rimane solida la posizione di capitale del gruppo confermando che Generali ha registrato utile importante.

Articoli simili

Categorie: News

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *